E tu ce l’hai un piano di trading?

In questo articolo parliamo di uno degli elementi fondamentali del trader: il PIANO DI TRADING, cioè quell’insieme di indicazioni operative che descrivono le operazioni da eseguire (o non eseguire) al verificarsi di determinate circostanze. Non entriamo nel dettaglio del piano di lavoro in sè, cioè degli elementi che lo compongono (money management e strategia), ma ci soffermiamo sull’importanza di avere comunque un piano di lavoro, a prescindere dalla sua impostazione. Ecco perché questo articolo rientra nella categoria psicologia e non nella categoria strategia.

Prepara sempre un piano di trading, prima di cominciare la giornata. Fallo a mercati chiusi, meglio ancora se con la piattaforma offline, con i prezzi fermi.

Scegli su quali mercati ti vuoi concentrare per il resto della giornata, a prepara la tua analisi di scenario. Identifica i livelli (o le aree) che per te sono dei possibili livelli di ingresso, e i relativi livelli di negazione dove prevedere l’uscita in stop, insieme ai livelli obiettivo di target per l’uscita in gain.

Stabilisci in anticipo quali indicatori o pattern userai come strumenti di supporto dell’analisi, evitando di aggiungere o togliere indicatori strada facendo, solo per cercare ulteriori conferme.

Quando i mercati sono aperti, ti atterrai scrupolosamente al tuo piano di trading.

Questo vuol dire che, se ti metti a osservare un grafico e per quel mercato non hai preparato un piano di trading, allora vuol dire che il tuo piano su quel mercato è… NON fare trading!

Puoi fare un aggiornamento del piano di trading intorno a metà giornata, come verifica intermedia e per fare un update dei livelli chiave e delle posizioni in essere.

Il vantaggio di lavorare con questo approccio è duplice.

Per prima cosa, ti permette di avere una traccia da seguire durante la giornata, una traccia che è stata preparata a mente fredda.

Sai benissimo che mentre i mercati sono aperti e i prezzi si muovono sotto i tuoi occhi, la tua lucidità e obiettività di analisi sono irrimediabilmente compromesse, specialmente se sei in posizione. Diventerai inevitabilmente ostaggio delle tue emozioni e sarai dominato da avidità e paura; perderai la capacità di analizzare in maniera obiettiva.

Ecco perché è indispensabile fare le analisi prima, e non durante la giornata.

Il secondo beneficio è che, ogni volta che operi secondo il tuo piano di trading e che concludi il trade coerentemente con il piano, ottieni un risultato molto importante: incrementi il tuo capitale psicologico.

Questo succede anche se chiudi in stop loss: hai comunque incrementato il tuo capitale psicologico perché hai operato secondo il piano stabilito.

Ricordati che il capitale psicologico è una risorsa preziosissima, senza la quale un trader è perduto, e purtroppo si perde molto più velocemente del capitale finanziario ed è difficile da ricostituire.

Ogni operazione fatta secondo un metodo (qualunque sia il metodo, esagerando) ti rende un trader migliore, più consapevole, più determinato e capace. In una parola, fa di te un professionista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *